Domenica 4 Ottobre proseguono le iniziative legate ai Sentieri dei Frescanti con il TOUR DEL BAROCCO “Fra architettura ed arte” a Guarene e Castagnito, alla scoperta di affreschi e architetture barocche. INGRESSO LIBERO (Guarene h 10-12 e 15-18; Castagnito h 10-18).

 

Due splendidi esempi di Barocco piemontese a 10 minuti di macchina l’uno dall’altro: un viaggio alla scoperta delle delizie del Barocco, fra architetture vertiginose e trompe l’oeil che circondano maestosi affreschi, giochi di prospettive ed enigmi irrisolti.

QUANDO: Domenica 4 Ottobre 2020. Guarene h 10-12 e 15-18; Castagnito h 10-18.

DOVE:
Oratorio della Confraternita della SS. Annunziata, Piazza Santissima Annunziata, 12050 Guarene (CN)
Cappella di San Bernardo, Via San Giuseppe 3, 12050 Castagnito (CN)

GLI AFFRESCHI DI GUARENE
 

Lo splendido Oratorio della Confraternita della SS. Annunziata di Guarene è un pregevolissimo esempio di architettura sacra piemontese del primo Settecento in stile Barocco: fu ricostruito tra il 1699 ed il 1713 su progetto del conte Architetto Francesco Rachis di Carpeneto.
Alzando lo sguardo e ammirando la volta a cupola restiamo quasi senza fiato, colpiti dall’intensa maestosità degli affreschi e delle prospettive, in grado di dilatare lo spazio e proiettarci verso il cielo.

Scoprite tutto sull’affresco dell’ Oratorio della Confraternita della SS. Annunziata di Guarene nella pagina dedicata sul nostro sito.
GLI AFFRESCHI DI CASTAGNITO
La cappella di San Bernardo a Castagnito sorge alla sommità di un antico percorso fra le valli del Tanaro e del Borbore. Una prima costruzione nacque per offrire ai viandanti un punto di riferimento fisico e spirituale in un tratto di strada così erto e instabile.

L’edificio attuale, realizzato nel 1736 su progetto dell’avvocato Giovanni Carelli di Castagnito, è un raffinatissimo esempio di architettura barocca piemontese, e cela al suo interno un enigmatico affresco.

Scoprite tutto sulla Cappella di San Bernardo e sul suo enigmatico affresco sulla pagina dedicata del nostro sito.

IL PROGETTO “SENTIERI DEI FRESCANTI”

Il progetto nasce dalla sinergia di nove comuni (Castagnito, Castellinaldo d’Alba, Ceresole d’Alba, Guarene, Magliano Alfieri, Monticello d’Alba, S. Stefano Roero, Vezza d’Alba, Santa Vittoria d’Alba), grazie al finanziamento concesso dalla Fondazione CRC, della Fondazione Compagnia di Sanpaolo, con la collaborazione di Ecomuseo delle Rocche del Roero, RoeroBikeTour e con la consulenza storica di Italia Nostra Alba attraverso il prof. Walter Accigliaro.