Aprire le porte di una chiesa con un’app: sembra fantascienza ma è realtà, grazie a “Chiese a Porte Aperte” – un progetto ideato dalla Consulta Regionale per i Beni Culturali ecclesiastici, con il sostegno della Fondazione CRT e di Regione Piemonte.

Scaricando l’applicazione da Apple Store o Google Play Store e installandola sul proprio telefono è possibile consultare l’elenco dei beni visitabili e prenotare una visita selezionando data, fascia oraria e numero di persone. Recandosi sul posto nel giorno concordato, basterà scansionare il QR Code sul portone della chiesa tramite l’app e l’ingresso si aprirà automaticamente, permettendo l’accesso alle persone registrate. Il software inizierà la narrazione degli affreschi per cui potrai goderti la visita guidato dalla voce narrante che, con l’ausilio di alcuni microproiettori, ti farà immergere nel racconto dell’arte sacra.

Fanno parte del circuito Chiese a Porte Aperte due dei beni protagonisti del progetto Sentieri dei Frescanti: l’Oratorio della Confraternita di San Francesco di Santa Vittoria d’Alba e il Santuario di Nostra Signora del Tavoleto a Sommariva Perno, aggiuntosi di recente.

Per scoprire tutto sugli affreschi della Via Crucis a Santa Vittoria d’Alba, visita la sezione dedicata sul nostro sito. Oppure, se desideri maggiori informazioni sull’app e sul circuito Chiese a Porte Aperte, visita il loro sito web.