Sommariva Perno

Il Santuario della Madonna del Tavoletto

Il Santuario della Madonna del Tavoletto
Il Santuario della Madonna del Tavoletto è un’antica sede cultuale, risale all'Alto Medioevo, quando Tavoletto aveva giurisdizione propria. Dopo secoli di silenzio, nel 1565 si ha nuovamente notizia della chiesa di Nostra Domina Tauleto. Nei primi anni del Seicento la chiesa si trovava in cattivo stato di conservazione, ma rimase sempre presidiata da “eremiti”, che badavano alla sua cura, a suonare le campane in caso di cattivo tempo e a ospitare i viandanti che avessero necessità di alloggio e cure.

Santuario della Madonna di Tavoletto
12040 Sommariva Perno (CN)

GPS: 44.719355, 7.950377

IL ROERO DA SCOPRIRE

SANTUARIO DELLA MADONNA DEL TAVOLETTO

Un’antica sede cultuale risalente al Medioevo

Il Santuario della Madonna del Tavoletto è un’antica sede cultuale, risale all’Alto Medioevo, quando Tavoletto aveva giurisdizione propria. Dopo secoli di silenzio, nel 1565 si ha nuovamente notizia della chiesa di Nostra Domina Tauleto. Nei primi anni del Seicento la chiesa si trovava in cattivo stato di conservazione, ma rimase sempre presidiata da “eremiti”, che badavano alla sua cura, a suonare le campane in caso di cattivo tempo e a ospitare i viandanti che avessero necessità di alloggio e cure.

La chiesa, molto malandata, venne sicuramente abbattuta e riedificata intorno al 1650, con lo stesso orientamento e nel 1662 fu dotata del campanile. Nel 1740 negli ordinati comunali di Sommariva Perno, in vista del centenario della festa (organizzata quindi per la prima volta nel 1640), si ordina di procurarsi il necessario per spettacoli pirotecnici e suonatori, a riprova che la chiesa era considerata di una certa importanza, pur trovandosi distante dal centro abitato di Sommariva Perno.

Nell’800 la chiesa di Tavoletto diventa anche sede di scuola elementare, gestita dal cappellano. Il parroco di Sommariva Perno Agostino Barbero, nel 1869, riferisce che oltre a servire «di succursale alla Parrocchia» si celebra la messa giornaliera, «si fanno le quarantore, la Via Crucis, si battezzano dal principio di Novembre sino a Pasqua i fanciulli della borgata».

Nel 1904, come si legge sul muro absidale, viene portata a termine dal pittore albese Fedele Finati la ridecorazione degli affreschi della chiesa e la canonica subisce ulteriori modifiche.

Il Santuario della Madonna del Tavoletto, dedicata alla Beata Vergine Addolorata, ha due altari dedicati alla Madonna Addolorata e a San Vincenzo Ferreri; in passato, custodiva due delle più importanti opere pittoriche esistenti nel territorio sommarivese: il “tondo” con L’Adorazione del Bambini Gesù di scuola toscana, ora nella casa canonica, e la “Pietà” di Martino Spanzotti, ora nella chiesa della frazione di Valle Rossi.

Nel 2000 si è costituita l’Associazione “Il Tavoletto onlus”, con l’intento di restaurare e trasformare in un centro di promozione culturale e ambientale il Santuario Madonna di Tavoletto. L’Associazione ha ottenuto dalla Parrocchia di Sommariva Perno e dalla Diocesi di Alba la gestione del Santuario, avviando poi i lavori di recupero che nel 2009 hanno portato alla riapertura.

Il Santuario è aperto al pubblico secondo un calendario concordato ogni anno dall’Associazione “Il Tavoletto onlus”.

Si può però visitare ogni giorno grazie all’ App “Chiese a porte aperte”, scaricabile gratuitamente, che prenota e permette l’entrata nei siti 365 giorni l’anno dalle ore 9.00 alle 18.00. Dopo aver scaricato l’App sul proprio smartphone, è sufficiente registrarsi e prenotare la visita gratuita: giunti sul posto nell’orario selezionato, inquadrando il QR code in loco si apre la porta della chiesa.

Immagini gentilmente concesse dalla Parrocchia dello Spirito Santo di Sommariva Perno e dall’Ufficio Beni culturali Diocesi di Alba.

VEDI I SENTIERI
NEI DINTORNI
TORNA ALLA MAPPA